E&S

Green solutions

 

L'ipocausto (hypocaustum)

 

hypocaustum

Era un sistema di riscaldamento usato dai Romani, consistente nella circolazione di aria calda entro cavità poste nel pavimento del luogo da riscaldare. Era alimentato da un grande forno, il praefurnium, inizialmente posto nell'adiacente cucina, che produceva aria calda ad altissima temperatura. Questa veniva fatta defluire in uno spazio vuoto predisposto sotto la pavimentazione interna (detta suspensura), la quale poggiava su pilastrini di mattoni (pilae). In generale l'altezza dello spazio vuoto sotto il pavimento era circa 50-60 cm. Si ritiene che la temperatura ottenuta nelle stanze riscaldate dall'ipocausto non superasse i 30 °C.

 

 

Per scaldare quell'aria i Romani bruciavano legna, ma perché sprecare del legno quando abbiamo la forza del sole? Il pannello ad aria produce massiva quantità di aria calda, la quale viene convogliata in appositi canali sotto il pavimento che vanno previste in fase di costruzione dell'abitazione. Il risultato è un impianto con un risparmio sulle bollette fino al 90% sui normali consumi.

 

 

Il nuovo Hypocaustum

 

L'innovazione di questo sistema consiste nello sfruttare, invece che una fornace, la massiccia quantità di aria calda prodotta dai pannelli Solari che viene trasferita al pavimento tramite canalizzazioni lungo le pareti. In questo modo il calore prodotto dai pannelli ad aria viene distribuito sotto il pavimento, accumulato da quest'ultimo e rilasciato gradualmente perfino durante le ore notturne. Per ottenere questo risultato viene utilizzato un vespaio areato (gli igloo) in cui è predisposto un sistema per la diffusione dell'aria calda.

Se realizzato in fase di costruzione, il costo di questo sistema di distribuzione non è alto. Però da un impianto di riscaldamento a pavimento ad alta efficienza e a consumo zero potendosi affidare in buona parte a una energia rinnovabile come il sole. Tale sistema riesce ad essere autonomo per buona parte dell'anno, scaldando gratis l'abitazione per tutto il periodo invernale. Tuttavia vi sono dei brevi periodi in cui il sole non è sufficiente, e per questo viene predisposta una fonte di energia alternativa al sole, sempre ad aria calda ma diversa, come per esempio una stufa a pellet che integri i pannelli nei giorni in cui il sole non c'è.

Il sistema richiede una esposizione a Sud, Sud Ovest o Sud Est senza ombreggianti! La posizione di installazione va studiata perciò avete bisogno dell'esperienza altrui. Se siete minimamente interessati e desiderate avere una consulenza tecnica, una dimostrazione su come funziona il pannello o di una valutazione commerciale del prodotto inclusa di installazione (Preventivo) inviateci una richiesta da qui.

Solarair usufruisce della detrazione fiscale del 50%. In parole povere buona parte dell'importo versato per un impianto viene ritornato al consumatore in rate variabili a seconda del reddito dello stesso e frazionate in dieci anni.

 

Caratteristiche del Pannello

 

Per info

X te Privato
Iscriviti alle Ns. OFFERTE otterrai sconti interessanti! Clicca e registrati.
X te Professionista
Iscriviti alle Ns. OFFERTE otterrai sconti interessanti! Clicca e registrati.
X te Azienda
Iscriviti alle Ns. OFFERTE otterrai sconti interessanti! Clicca e registrati.
X te P. A.
Iscriviti alle Ns. OFFERTE otterrai sconti interessanti! Clicca e registrati.